Mario Serra Blog

(Microsoft MVP Directory Services - MCITP - MCTS - MCSA - MCP)
posts - 137, comments - 750, trackbacks - 0

My Links

News

Avatar

Logo MVP

Logo SysAdmin.it SysAdmin.it Staff


Il contenuto di questo blog e di ciascun post viene fornito “così come é”, senza garanzie, e non conferisce alcun diritto. Questo blog riporta il mio personale pensiero che non riflette necessariamente il pensiero del mio datore di lavoro.

Logo Creative 

Commons 

Deed


Logo 

MCP

Logo 

MCDST

Logo 

MCTS

Logo 

MCITP

wordpress com stats


Mario Serra



Article Categories

Archives

Post Categories

Blogs

Microsoft Site

Work's Favorites

System Center Operations Manager 2012 : le novità

 

Lo scopo di questo articolo è quello di illustrare le novità introdotte da System Center Operations Manager 2012 dando un’idea delle funzionalità e potenzialità del prodotto, per poi scendere in maniera un po’ più approfondita sull’architettura, sui requisiti Hw/Sw ed, infine sull’installazione.

System Center Operations Manager 2012, per chi non lo conoscesse, è il prodotto, di casa Microsoft, per il monitoraggio di sistemi operativi Windows, alcuni sistemi Unix/Linux e, novità, di network devices.

SCOM non consente solamente di avere una completa visibilità, sia in termini operativi che di costi, dello stato di un’infrastruttura IT, ma è anche in grado di fornire informazioni dettagliate e consigli agli amministratori di sistema in modo che possano prendere decisioni e provvedimenti in tempo reale.

Inquadrata all’interno della Suite “System Center 2012”, System Center Operations Manager 2012 è attualmente in Release Candidate , ed è da considerarsi una versione evolutiva, vengono cioè introdotte nuove funzionalità sia in termini di prestazioni che di disponibilità. Da sottolineare l’introduzione di nuovi strumenti per il monitoraggio della rete, delle applicazioni e dei servizi, non contemplati nella versione precedente.

image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                     Figura 1 – Suite Microsoft System Center

 

Rispetto alla versione attuale che è la 2007 R2, SCOM 2012 ha apportato numerose modifiche anche a livello strutturale. Ma vediamo più nel dettaglio cosa è cambiato.

Architettura
Rimozione Server RMS

Una delle modifica più importanti, ma anche la più attesa è quella di aver tolto il “single point of failure”. Per capire meglio il punto bisogna fare un passo indietro e spiegare che fino alla versione 2007R2 SCOM era strutturata in modo da avere un singolo server di management che si preoccupava di scrivere sui database le informazioni che gli venivano passate dagli “agent” remoti, ospitava il Servizio SDK e il Servizio di configurazione e il Servizio di integrità. Ovviamente se per qualsiasi ragione il server non era disponibile tutta la struttura veniva meno. L’unico modo per ovviare al possibile disservizio era di mettere in cluster la macchina in modo da avere una ridondanza del servizio. È facilmente capibile la titubanza di approccio, da parte degli amministratori di sistema, al prodotto considerato i costi elevati di una infrastruttura clusterizzata.

Operation Manager 2012 elimina questo “problema” ristrutturando l’architettura del prodotto il Server di gestione radice è stato rimosso e adesso è possibile installare singoli server sia fisici che virtuali, garantendo una immediata disponibilità.

      Operation Manager 2007 R2                                           Operation Manager 2010

image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                          Figura 2 – Strutture a confronto

Pool

Inoltre per rafforzare il tutto SCOM 2012 introduce il concetto di pool di Server di Gestione. I pool non sono altro che un insieme di Server di Gestione che collaborano e eseguono le medesime operazioni. Questa funzionalità incrementa l’affidabilità e scalabilità in quanto si possono raggruppare più server di gestione insieme dando origine ad un meccanismo di alta diponibilità applicativa del servizio.

Si può anche creare ad esempio, un pool che si occupa di monitorare i computer della rete e un altro pool che si occupa dei device di rete.

 

Nuove Console

In SCOM2012 il team di sviluppo ha migliorato molto la presentazione delle informazioni introducendo delle dashboard con widget e unificando la grafica sia nella Operations Console che nella Web Console.

image

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                                                        Figura 3 – Operation Console

Nuovi ambiti di monitoring

In SCOM 2007 per poter monitorare un qualsiasi tipo di device di rete era necessario usare dei Management Pack di terze parti , spesso a pagamento, perché il prodotto in se non era in grado di farlo in modo autonomo. Dalla versione 2012 sarà finalmente possibile fare monitoring in modo diretto di tutti i dispositivi di rete, in particolare :

• Network Monitoring

• Application Monitoring (ASP.NET)

• J2EE monitoring

Ecco come si è evoluto il monitoring di SCOM nelle versioni :

            Operations Manager 2007 SP1                                                                Operations Manager 2007 R2

 

image                             image

                                                                    Operations Manager 2012

 

image

 

 

 

 

 

 

 

 

Come si può facilmente notare dalle figure, Operations Manager 2012, aggiunge :

· Monitor avanzato per applicativi ASP.NET

· Monitor avanzato per Web services WCF

· Monitoring avanzato per Device di rete

I package di gestione per il monitoring forniscono connessioni dirette alle applicazioni distribuite, senza alcun strumento da parte dell'applicazione. E’ possibile, infatti, monitorare la disponibilità e le prestazioni delle applicazioni sia in ambiente di infrastruttura aziendale sia di risorse in cloud.
Nel supporto di monitoring applicativo sono incluse :

· applicazioni basate su Microsoft .NET Framework in esecuzione in Server Windows

· applicazioni Java

· applicazioni WebSphere 6.1 & 7.0

· applicazioni WebLogic 10gRel3 & 11gRel1

· applicazioni JBOSS 4.2 & 5.1 (JVM 1.5+), JBOSS 6 (TBD)

· applicazioni Tomcat 5.5 & 6.0 (JVM 1.5+), Tomcat 7 (TBD)

 

Il Cloud

Un’altra novità significativa di SCOM 2012 in ambito di monitoring è quella di avere controllo anche della struttura nel cloud. Fino ad oggi, infatti, Operation Manager era soprattutto incentrato sull’infrastruttura ed in particolare sui server.

Utilizzando SCOM 2012 si ha proprio l’impressione, grazie agli strumenti che si hanno a disposizione che sfruttano i protocolli SNMP (Simple Network Management Protocol) e ICMP (Internet Control Message Protocol) per rilevare i dispositivi presenti (Network Discovery), di avere una totale visibilità dei livelli di rete nonché visualizzare informazioni dettagliate relative all'integrità, alle prestazioni attuali e storiche di qualsiasi device di rete.

In SCOM 2012 è stata anche introdotta la "vista di vicinanza", che permette di avere a disposizione la mappa dettagliata della propria rete, con due “hop” di qualsiasi risorsa presente.

 

Rich Report

I report sono informazioni importantissime e fondamentali per utilizzare sempre al meglio la nostra infrastruttura, capire dove sono i “colli di bottiglia”, trovare il giusto bilanciamento del carico di lavoro ed infine per prevenire l’insorgere di eventuali problemi.

In SCOM2012 migliorano in maniera significativa i report, dandoci informazioni sempre più dettagliate sulla salute e le prestazioni del sistema operativo, ( in base alle funzionalità dei dischi logici e fisici sulla memoria e le nic di rete), delle applicazioni, dei servizi e dei dispositivi hardware e di rete.

 

Requisiti di sistema

 

Software:

Tutti i server di infrastruttura Operations Manager, Management Server, Reporting Server, Web Console, Gateway Server :

• Windows Server 2008 R2 (64 bit)

• .NET framework 3.5 o 4.0

• SQL Server 2008 SP1 or above

• Operations Manager does not support hosting its databases or SQL Server Reporting Services on a 32-bit edition of SQL Server.

• Using a different version of SQL Server for different Operations Manager features is not supported. The same version should be used for all features.

• SQL Server collation settings for all databases must be SQL_Latin1_General_CP1_CI_AS; no other collation settings are supported.

• The SQL Server Agent service must be started, and the startup type must be set to automatic.

• Side-by-side installation of System Center Operations Manager 2007 R2 Reporting and System Center 2012 – Operations Manager Reporting on the same server is not supported.

• The db_owner role for the operational database must be a domain account. If you set the SQL Server Authentication to Mixed mode, and then try to add a local SQL Server login on the operational database, the Data Access service will not be able to start

• If you plan to use the Network Monitoring features of System Center 2012 – Operations Manager, you should move the tempdb database to a separate disk that has multiple spindles.

• If you want to install more than one Operations Manager feature on the same computer, you must install the prerequisite software for all of the combined features.

Hardware

 

Ruolo

Processore

Ram

Disco

Management Server

2,8GHz

2 GB

1GB

Operation Console

2,8GHz

2 GB

512 MB

Web Console

2,8GHz

2 GB

-

Operational Database

2,8GHz

4 GB

1GB

Operations Manager Reporting

2,8GHz

2 GB

1GB

Operations Manager DW

2,8GHz

4 GB

1GB

Operations Manager Gateway

2,8GHz

2 GB

1GB

La migrazione dalla versione 2007R2 alla 2012 è supportata.

 

Installazione

Una volta installati tutti i requisiti si può, finalmente, procedere con l’installazione di SCOM 2012, qui di seguito lo step-by-step su macchina singola :

home  setup1 

setup2  setup3 

setup4  setup5 

setup6  setup7 

setup7_error  setup8 

 setup8_warning 

setup9  setup10

 

Link Utili :

Sito ufficiale : http://www.microsoft.com/en-us/server-cloud/system-center/operations-manager-2012.aspx

Configurazioni Supportate http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=190710

Documentazione Prodotto http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=146337

Note sulla Versione http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=186262

Installation Guide http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=131514

Informazioni aggiuntivo installazione http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=213291

Print | posted on Monday, January 02, 2012 6:02 PM | Filed Under [ Articoli ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET