Monday, August 31, 2009

Mi è capitato che di punto in bianco all'avvio di Windows 7 RTM invece di partire l'interfaccia grafica di explorer con il descktop, le icone, il menù start e lo sfondo, si aprisse soltanto la cartella Documenti su uno sfondo neutro. Ho poi letto in internet che questo problema affligge Windows 7 sin dalle versioni 7100 e che quindi non è riconducibile ad eventi specifici come l'installazione di un software di terze parti o altro incompatibile, ma è uno dei tanti misteriosi Bug irrisolti di mamma Microsoft.

Ecco come ho risolto :

Ho installato il software "Windows 7 Manager" http://www.yamicsoft.com/

Dal menù "Optimizer" sono andato sotto "Startup Manager" quindi in "Advanced Startup"





Qui sono andato sulla prima voce, quella di Explorer appunto che segnava "Modificato" nello stato, e l'ho ripristinata allo stato di Default, una volta fatto, al riavvio tutto è tornato perfettamente funzionante come prima.

Sunday, June 07, 2009

Tutti i Language Pack per tradurre Windows 7 in Italiano (LP/MUI)

In questo post vengono raccolti tutti i link per il download dei Language Pack (LP o MUI) in Italiano per Windows 7. Sono disponibili due tipologie: quelli ufficiali, scaricati direttamente dai server Microsoft e quello non ufficiale, creato dall' utente SkAzZa del Windows 7 Forum, il quale è compatibile con tutte le versioni di Windows 7; quest' ultimo, però, è sconsigliato in quanto è stato realizzato artigianalmente e potrebbe creare qualche problema, a differenza dei LP ufficiali.

LP UFFICIALI
Download | LP per Windows 7 Build 7077
Download | LP per Windows 7 RC Build 7100
Download | LP per Windows 7 Build 7127
Download | LP per Windows 7 Build 7137
Download | LP per Windows 7 RC2 Build 7201


LP NON UFFICIALE (Sconsigliato agli utenti meno esperti)
Download | LP per le Build 7077, 7100 e 7127 di Windows 7
Download | LP per le Build 7137 e 7201 di Windows 7

Per nuove info e per le prossime traduzioni, consiglio il sito da cui "Ufficialmente" prendo queste ottime news e le traduzioni stesse, è molto completo e pieno di guide illustrate per i newbies :

Friday, May 08, 2009

E' in anteprima nazionale che Windows 7 Blog illustrerà come installare il Language Pack Ufficiale per tradurre Windows 7 Release Candidate 7100 in Italiano!

Partiamo subito con la guida: per prima cosa dovrete scaricare il Language Pack (Il link è situato in fondo all' articolo). Il file che scaricherete è in formato .RAR: dovrete quindi estrarlo con programmi tipo WinRAR o 7Zip; la stessa cosa dovrete farla per il file .ISO contenuto nel file .RAR appena estratto. All' interno del file .ISO è presente la cartella langpack all' interno della quale ci sono le cartelle it-it e nl-nl. Entrate nella cartella it-it e troverete un file chiamato "lp": salvatelo sul Desktop.



Entrate nel Pannello di Controllo e cliccate su Clock, Language, and Region oppure su Region and Language: posizionatevi nella scheda Keyboards and Languages e scegliete Install/Uninstall Languages... .


Comparirà una finestra nella quale dovrete scegliere Install display languages.


e successivamente Browse computer or network;


non dovrere far altro che selezionare il file lp.cab che avete salvato sul Desktop e cliccare su Next.


Al termine dell' installazione, che durerà diversi minuti, vi verrà chiesto se desiderate attivare la lingua installata. Per rendere definitive le modifiche basterà un semplice log-on e log-in.

Update | Vorrei fare un piccolo chiarimento per spiegare una volta e per tutte che i LP sono autentici: innanzitutto come potete vedere nella ISO è presente, oltre al LP italiano, anche quello olandese, perfettamente funzionante. Per chi non lo sapesse, Microsoft rilascia i LP in immagini ISO contenenti due lingue per pack e, come per la Build 7077, anche questa volta il LP italiano è associato a quello olandese. Per chi invece dice che le parole non tradotte dal LP di SkAzZa non vengono tradotte neanche da questo LP, rispondo che è normale, infatti le stesse parole non erano tradotte nemmeno nella Build 7077 e Microsoft non le ha corrette, dato che come al solito ci "schifa". Spero di essere stato abbastanza esauriente.


I LP sono compatibili solo con Windows 7 RC (Release Candidate) Build 7100!

Download | LP Italiano per Windows 7 RC (64-Bit)
Download | LP Italiano per Windows 7 RC (64-Bit)
Download | LP Italiano per Windows 7 RC (64-Bit)

Download | LP Italiano per Windows 7 RC (32-Bit)
Download | LP Italiano per Windows 7 RC (32-Bit)

Qui un filmato su Youtube per chi n'saffira pa nuddu

http://www.youtube.com/v/1pojkPpciUY

Autore dell'articolo e della pubblicazione dei link :

http://www.windowsette.com/

Monday, May 04, 2009

Finalmente è uscito (domani 5 Maggio per il resto del world-wide) il nuovo SeVeN, il settimo sistema operativo di casa Microsoft, che chi lo ha provato potrà confermare, è veramente eccezzionale, veloce, snello, comodo e futueistico...

Le funzionalità aggiunte rispetto a Vista non sono poi tantissime, una tra tutte, la possibilità una volta installato, di aprire un filmato DivX semplicemente facendoci un doppio-click sopra, Windows Media Player si occuperà in automatico di scaricare i codec necessari, e da subito si potrà visionare il filmato con una qualità ottima, e con gli effetti SRS WOW per l'audio spazializzato, un discreto equalizzatore multibanda e un'interfaccia essenziale ecomoda da usare, a mio avviso (personale) anche molto bella da vedere.

Il nuovo sistema di Sharing inoltre è davvero comodo da usare sia per chi usa il PC in casa e quindi vuole condividere filmati e musica con gli altri componenti della famiglia nelle varie stanze della casa sui client windows di ognuno, sia per chi come me ha più XBOX360 e le utilizza come estender usufruendo dei sintonizzatori installati sul PC principale QuadCore mediante Media Center Interface.

Purtroppo l'unico difetto per un Sistema Operativo destinato a farsi provare e utilizzare dalle masse per un'eventuale futuro acquisto, qui in Italia, è la lingua, ci sono tutte (quelle Europee intendo) tranne l'italiano, ma ecco che un volenteroso ha creato una patch autoinstallante che applica i file -mui ecc. in lingua italiana, e dopo pochi secondi,  trasforma Windows 7 RC 7100 completamente in Italiano, semplicemente scegliendo (come in Vista Ultimate) l'italiano al posto dell'inglese, e dopo un LogOFF / LogIN ecco servito Windows 7 in italiano!


Clicca per ingrandire

Il sito dell'autore della magica patch con tando di spiegazioni su come procedere è questo :

http://www.windowsette.com/

Thursday, October 02, 2008

Hiren's BootCD 9.6

Image
SYSTEM Tools Hiren's Boot CD is a boot CD containing various diagnostic programs such as partitioning agents, system performance benchmarks, disk cloning and imaging tools, data recovery tools, MBR tools, BIOS tools, and many others for fixing various computer problems. It is a Bootable CD; thus, it can be useful even if the primary operating system cannot be booted. Hiren's Boot CD has an extensive list of software. Utilities with similar functionality on the CD are grouped together and seem redundant; however, they present choices through UI's differences and options in what they can do.


Hiren's BootCD - All in one Dos Bootable CD which has all these utilities:

Homepage - http://www.hiren.info/pages/bootcd

Download : Link - Link - Mirror - Link (I "Link" sono Mirror)

Cambiamenti da Hiren's Bootcd 9.5 a Hiren's Bootcd 9.6
----------------------------------------
+ HDTune 2.55
+ SIW 2008-09-03
+ Active NTFS Reader Dos 1.0.2
+ 7-Zip 4.57
- F-Prot Antivirus
CPU/Video/Disk Performance Test 5.7
Ghost 11.5
GhostExp.Exe 11.5
Ghost Walker 11.5
HDD Erase 4.0
CTIA CPU Information 2.7
TestDisk 6.10
PhotoRec 6.10
IBM/Hitachi Drive Fitness Test 4.14
IBM/Hitachi Feature Tool 2.11
SeaTools for Dos 1.10
Hard Disk Sentinel 0.02
System Analyser 5.3u
Navratil Software System Information 0.60.32
Astra 5.40
HWiNFO 5.2.2
Drive SnapShot 1.39
Recuva 1.19.350
Restoration 3.2.13
Unstoppable Copier 3.56
HDD Scan 3.1
Express Burn 4.15
JkDefrag 3.36
Process Explorer 11.21
Unlocker 1.8.7
Silent Runners Revision 58
AutoRuns 9.34
CurrPorts 1.50
CPU-Z 1.47
SmitFraudFix 2.354
CCleaner 2.12.651
ProduKey 1.32
WirelessKeyView 1.18
ShellExView 1.23
PC Wizard 2008.1.86
Spybot - Search & Destroy 1.6 (2909)
SpywareBlaster 4.1(2909)
PCI 32 Sniffer 1.4 (2909)
McAfee Antivirus 4.4.50 (2909)
Ad-Aware SE Personal 1.06 (2909)
PCI and AGP info Tool (2909)
Unknown Devices 1.2 (2909)

ISO MD5: ea08f891d544f9fe25f231e138b3f141

Sunday, April 01, 2007

Bruttissima falla di sicurezza per il sistema operativo Microsoft in tutte le varie incarnazioni, dal 2000 fino al neonato Windows Vista. Assolutamente indispensabile alzare il livello di guardia per una delle falle più pericolose degli ultimi tempi.

E' altissimo il livello di preoccupazione negli ambienti security internazionali. A tener svegli gli esperti è una nuova falla dal potenziale davvero enorme che affligge Windows 2000, Windows Server 2003, Windows XP ed anche Windows Vista.

Questa è una di quelle grosse...

Il problema

Un baco nel file incaricato di renderizzare i puntatori del mouse in formato .ani (un formato reso popolare da Plus! per Windows 95 che consente di realizzare cursori animati) potrebbe consentire ad un utente ostile di realizzare un file malformato, in grado di causare problemi a pericolosità variabile fra il blocco totale del sistema e l'esecuzione di codice da remoto.

Tre sono attualmente le metodologie di attacco mediante le quali sfruttare il problema.

La prima, consiste nel trasmettere il file malformato: grazie alla funzionalità di anteprima integrata in Windows, la vittima non dovrà nemmeno aprire il file, ma rimarrà immediatamente compromesso. Un video edito da McAfee offre una dimostrazione pratica del problema: come si vede, il file salvato sul desktop manda in crash continuo il sistema, costringendo ad un reset forzato, dopo il quale comunque il processo di crash riprende. Uscire da una situazione del genere richiede una padronanza nell'uso del personal non indifferente.

La seconda modalità invece consiste nel veicolare il puntatore malformato attraverso una pagina web oppure una e-mail in formato HTML, convincendo la vittima a visualizzare la pagina utilizzando Internet Explorer oppure un mailer quale Outlook Express, Windows Vista Mail oppure Microsoft Office Outlook. The Register sostiene comunque che utilizzando un navigatore differente, quale Firefox oppure Opera, l'utente sia al sicuro da questo secondo tipo di attacco. Nel capitolo Mitigating Factors del Security Adivsor prontamente rilasciato, Microsoft precisa comunque che la versione di Internet Explorer 7 presente in Windows Vista non è afflitta dal problema, poiché tipicamente in esecuzione in "protected mode" (a patto, è importante precisarlo, che la tanto discussa funzionalità User Account Protection (UAC) sia mantenuta attiva).

Il terzo modo con cui il file potrebbe raggiungere il sistema è invece all'interno di un documento che consenta di incorporare file esterni, come ad esempio i vari formati di Microsoft Office. Questo terzo scenario è comunque meno pericoloso, poiché sarebbe necessario che l'utente aprisse volontariamente il documento infetto per innescare il meccanismo malevolo.

Quali rischi?

Secunia ha classificato il problema come Extremely Critical, una etichetta attribuita solo in casi davvero gravi.

Il rischio infatti è che un cracker sfrutti il baco per eseguire codice da remoto in modo pressoché automatico. Nessun allegato da aprire, nessuna azione da compiere se non visualizzare una e-mail o una pagina web malevola, e ci si può ritrovare con una backdoor installata, in grado di consentire all'aggressore di prendere pieno controllo del sistema.

Stiamo parlando quindi di problemi quali la sottrazione di informazioni riservate (le credenziali di accesso al servizio di e-banking, tanto per dirne una..), la cancellazione di file (magari a scopo di estorsione), o anche cose più stravaganti come l'accensione della webcam o del microfono in modo da spiare la propria vittima.

Ancora, il cracker potrebbe scegliere di installare un proxy nascosto, di fatto utilizzando il sistema bersagliato per navigare in modo anonimo su siti illegali (si pensi solo a materiale pedopornografico), oppure portare attacchi verso terze parti.

Come arginare

Il rischio è ben più che teorico: un exploit funzionante infatti è già in circolazione. Microsoft si è detta già al lavoro per realizzare una patch, ma il processo potrebbe richiedere ancora tempo.

In attesa, le raccomandazioni sono di utilizzare un browser non vulnerabile per navigare il web ed evitare l'uso dei mailer menzionati, magari preferendo la lettura della posta via web mail almeno fino a quando l'allarme non sarà rientrato.

Ben più difficile arginare la possibilità di sfruttare il problema ricevendo il file. Il consiglio migliore potrebbe essere quello di non accettare documenti da fonti non sicure (cosa comunque più facile a dirsi che a farsi in ambiente aziendale...), e comunque mantenere super-aggiornato l'anti virus: già da lunedì i principali produttori rilasceranno definizioni aggiornate in grado, si spera, di rilevare tempestivamente il file malformato.