Blog Stats
  • Posts - 3
  • Articles - 0
  • Comments - 1
  • Trackbacks - 0

 

Sunday, July 29, 2007

Cache di Outlook ecco dov'era!!

Spesso mi è capitato nelle migrazioni da un computer vecchio a quello nuovo che mi venisse chiesto di copiare anche la cache di Outlook, per intenderci l'autocompilazione dell'indirizzo Mail quando si invia una mail.

Sono sempre stato convinto che non fosse possibile, dando per scontato che fosse una cache registrata in qualche modo particolare e quindi non migrabile, l'altro giorno però avendo un pò più di tempo a disposizione ho fatto qualche ricerca ed ho scoperto:

Outlook 2003:
%userprofle%\dati applicazioni\Microsoft\Outlook
Outlook 2007 with Vista:
%userpofile%\AppData\Roaming\Microsoft\Outlook

 

[profilo].nk2 questo è il file di cache di Outlook, qui è memorizzata l'autocomposizione degli indirizzi e-mail, è buona norma insegnare agli utenti ad utilizzare i contatti e non questo file, anche perchè è locale e nel caso di perdita dei dati verrà perso

[profilo].srs (Send/Receive Setting) contiene le impostazioni di invio e ricezione (non l'account)

[profilo].xml questo file XML contiene i link per l'interfaccia grafica di outlook con le relative personalizzazioni

[profilo].dat di solito presente dove avviene un deploy con personalizzazione dei menu, contiene tutte le personalizzazioni dei menu, dei contestuali, ecc.

Ne esistono ovviamente molte altre di estensioni... in realtà quella che volevo far notare in quanto spesso mi chiedono è proprio la .nk2 dove è contenuta tutta la cache dei contatti  (non i contatti i quali sono nel .PST o nel .OST a seconda che si usi o meno exchange) dalle prove che ho fatto è sufficiente copiarlo e sovrascriverlo...

un riferimento microsoft con tutte le estensioni è questo:  http://office.microsoft.com/en-us/outlook/HP030822101033.aspx

Roby

Saturday, July 28, 2007

Primo Post

Pensavo di realizzare un blog tecnico già da molto tempo, ma poi soprattutto per mancanza di tempo ho dovuto continuamente rimandare, certo, ufficialmente non ho nessun dovere, ma sul principio della legge universale “fai agli altri quello che vuoi sia fatto a te” ritenevo giusto ricambiare l’enorme aiuto che internet mi da sul lavoro, magari pubblicando le mie conoscenze e le esperienze che faccio tutti i giorni.
C’erano però in tutto questo una serie di dubbi, dubbi che non mi hanno mai del tutto convinto, e per i quali ho sempre rimandato nell'attesa del momento giusto.
Condividere significa essere anche soggetto a giudizio, questo purtroppo anche a causa del mio carattere molto orgoglioso l’ho sempre considerato un problema, l’idea di trovare persone che cominciavano a commentare eventuali errori grammaticali, corregge eventuali piccole imperfezioni di poco conto, o addirittura offendere…bè questo mi avrebbe infastidito, esattamente come mi infastidisce vederlo su altri Blog.
L’altro motivo che in parte mi ha sempre fermato è la grande fatica che faccio per rimanere aggiornato su tutto, studiare, riviste di settore, blog, siti internet, corrispondenti, un quasi secondo lavoro ma gratuito! E dover distribuire quanto appreso gratis, bò questo un po’ mi dava fastidio, chiamatela presunzione o forse follia ma questo mi passava per la testa.
Alla fine comunque mi sono deciso… ed eccomi, qualche piccola promessa la devo fare, cercherò di essere esaustivo, disponibile e di dedicare un po’ del mio tempo, cercherò di essere preciso e farò di tutto perché chiunque entri in questo blog possa imparare qualcosa esattamente come capita a me tutte le volte che entro in un blog, su un forum, su i newsgroup o quando leggo qualcosa.
Cosa troverete qui ? idee, piccole soluzioni, link, consigli, scoperte di tutti i giorni su IT, Programmazione e Tecnologia in genere.

 

 

Copyright © Roberto Esposito