DevAdmin Blog

Blog di Ermanno Goletto (Microsoft MVP Directory Services - MCSE - MCSA - MCITP - MCTS)
posts - 1026, comments - 598, trackbacks - 8

My Links

News

Il blog si è trasferito al seguente link:

www.devadmin.it

Avatar

Visualizza il profilo di Ermanno Goletto su LinkedIn

Follow ermannog on Twitter


Il contenuto di questo blog e di ciascun post viene fornito “così come é”, senza garanzie, e non conferisce alcun diritto. Questo blog riporta il mio personale pensiero che non riflette necessariamente il pensiero del mio datore di lavoro.

Logo Creative Commons Deed


Logo SysAdmin.it SysAdmin.it Staff


Logo TechNet Forum TechNet Italia @ForumTechNetIt Follow TechNet Forum on Twitter


Logo MVP

Article Categories

Archives

Post Categories

Blogs

Friends

Knowledge Base

MVP Sites

Resources

Sistema operativo client a 32 o 64 bit?

A partire da XP i sistemi operativi client sono disponibili a 32 e 64 bit (in XP a 64 bit la localizzazione in lingue diverse dall’inglese non era completa) e dal momento che i computer commercializzati negli ultimi due anni hanno processori a 64 ovviamente nasce spontanea la domanda se convenga continuare a usare OS a 64 bit per i client.

La risposta a questa domanda in realtà vada data sulla base di alcune considerazioni inerenti le applicazioni utilizzate, i driver delle periferiche e la RAM a disposizione.

Considerazione riguardo alla RAM

I requisiti inerenti alla RAM per eseguire ad esempio Windows 7 sono di 1 GB di RAM per la versione a 32 Bit e di 2 GB per la versione a 64 bit.

La versione a 64 bit è in grado di gestire maggiori quantità di RAM e in modo più efficace rispetto a un sistema a 32 bit.

Le versioni di Windows 7 a 32 bit non possono gestire più di 4 GB di RAM ad eccezione della Starter che può gestire solo 2 GB di RAM.

La versione Home Basic a 64 Bit può gestire 8 GB di RAM, la Home Premium 16 GB, mentre le Professional, Enterprise e Ultimate fino a 192 GB (la Starter invece è sempre limitata a 2 GB)

Volendo essere precisi la memoria realmente utilizzabile potrebbe essere inferiore a quella realmente installata sul sistema a riguardo si vedano:

I vantaggi legati all'uso di un sistema operativo a 64 bit sono più evidenti se nel computer è installata almeno 4 GB di RAM. In questo caso su un sistema a 64 bit la velocità di risposta sarà più elevata quando vengono eseguiti più programmi simultaneamente e si passa di frequente dall'uno all'altro.

Se si desidera passare da una versione di Windows a 32 bit a una a 64 bit no sarà possibile eseguire un upgrade, ma occorrerà reinstallare il sistema operativo.

Sulla base di quando detto si può quindi convenire che può ancora convenire installare la versione a 32 Bit di Windows se:

  • Il computer non ha più di 3 GB di RAM e in futuro non è previsto alcun upgrade hardware della RAM.
  • Nel caso di upgrade del sistema operativo a versioni superiori si è disposti a reinstallare nel caso la versione a 32 bit non fosse più disponibile. 

Sulla base di quando detto è indispensabile installare la versione a 64 Bit di Windows se:

  • E’ necessario gestire più di 4 GB di RAM.

Per ulteriori informazioni si vedano:

Considerazioni riguardo a driver e applicazioni

La maggior parte dei programmi progettati per la versione a 32 bit di Windows funzionano sulla versione a 64 bit di Windows grazie alla tecnologia Windows 32-bit On Windows 64-bit (WOW64), ma ciò significa che è necessario verificare prima che non vi siano problemi.

Viceversa un’applicazione a 64 bit non funzionerà sulla versione a 32 bit di Windows.

I driver dei dispositivi progettati per la versione a 32 bit di Windows non funzionano sui computer su cui è installata la versione a 64 bit di Windows quindi è necessario installare driver a 64 bit per tutti i dispositivi hardware per ottenerne il corretto funzionamento in una versione di Windows a 64 bit. Analogamente i driver dei dispositivi progettati per la versione a 64 bit di Windows non funzionano sui computer con la versione a 32 bit di Windows.

Ciò comporta che applicazioni a 32 bit che fanno quindi uso di driver a 32 bit non potranno funzionare su un sistema a 64 e tra queste vi sono quindi antivirus, antimalware e firewall.

In un sistema a 64 bit non è possibile fare inject di codice a 32 bit in un processo a 64 bit e analogamente non è possibile fare inject di codice a 64 bit i un processo a 32 bit.

Questo significa che le shell extensions a 32 bit non funzioneranno in quando si basano sulla tecnica del code injection.

Alcune applicazioni a 32 bit potrebbero funzionare con funzionalità ridotte a causa della Registry Redirection operata dal WOW64 (le registry keys relative ad applicazioni a 32 bit sono redirezionate da HKLM\Software verso HKLM\Software\WOW6432Node.

Per questo motivo applicazioni quali uninstallers, registry cleaners, tweaking e altre applicazioni che per il loro utilizzo devono fare accesso al registry potrebbero non funzionare correttamente in quando hanno accesso solo alla porzione del registry resa disponibile da WOW64.

Altri probemi dovuti all’esecuzione di un’applicazione a 32 bit tramite WOW64 in un sistema a 64 bit potrebbero nascere anche dalla Registry Reflection (non più implementata in Windows 7 e Windows Server 2008 R2) o dalla File System Redirection (xes. le applicazioni a 32 bit che tentano di accedere alla %windir%\System32 vengono redirette verso la %windir%\Syswow64)

Sulla base di quando detto si può quindi convenire che può ancora convenire installare la versione a 32 Bit di Windows se:

  • Occorre utilizzare device per cui non sono disponibili driver a 64 bit.
  • Occorre utilizzare applicazioni a 32 bit che possono presentare problemi se eseguite in modalità WOW64.

Sulla base di quando detto è indispensabile installare la versione a 64 Bit di Windows se:

  • Occorre utilizzare device per cui non sono disponibili driver a 32 bit.
  • Occorre utilizzare applicazioni disponibili solo a 64 bit.

Per ulteriori informazioni si veda il seguente documento Best Practices for WOW64.

Considerazioni su Office 2010

La versione a 64 bit grazie alla miglior capacità di indirizzamento della memoria offerte dal sistema operativo a bit consente di:

  • Caricare in Excel spreadsheet più grandi di 2 GB.
  • Gestire in modo più efficiente file di progetto Microsoft Project che contengono a loro volta molti sotto progetti collegati.
  • Sfrutta al meglio l’infrastruttura di protezione dell’architettura a 64 bit e le funzionalità come la Data Execution Prevention (DEP) aumentando di conseguenza la sicurezza del sistema.

Si tengano presenti però anche le seguenti limitazioni dovute all’architettura a 64 bit o legate alla versione a 64 bit di Office 2010:

  • I controlli ActiveX e gli Add-in COM per versioni di Office a 32 bit non funzionano su Office 2010 a 64 bit  (come già detto precedentemente i processi a 64 bit non possono caricare DLL e componenti a 32 bit e viceversa).
  • OLE server a 32 bit potrebbero non funzionare correttamente in applicazioni a 64 bit.
  • Il codice VBA (Visual Basic for Applications) deve essere aggiornato modificando gli statement Declare per funzionare correttamente con Office x64.
  • Non è possibile sincronizzare localmente dispositivi Windows Mobile utilizzando WMDC (Windows Mobile Device Center), ma occorre connettersi via Wireless/UMTS verso Microsoft Exchange.

Inoltre va considerato che l’upgrade in place” dalla versione a 32 bit (di Office 2007 o Office 2010) alla versione a 64 bit di Office 2010, è necessario prima disinstallare la versione a 32 bit e poi installare quella versione a 64 bit.

Sulla base di quando detto si può quindi convenire che può ancora convenire installare la versione a 32 Bit di Windows e utilizzare la versione a 32 bit di Office 2010 se:

  • Si utilizzano ActiveX, Add-in o OLE server a 32 bit di cui non esiste una versione a 64 bit.

Sulla base di quando detto è indispensabile installare la versione a 64 Bit di Windows e utilizzare la versione a 64 bit di Office 2010 se:

  • E’ necessario poter utilizzare maggior memoria o è necessario potersi avvalere delle migliori funzionalità di sicurezza dell’architettura a 64 bit.
Si noti comunque che la versione a 32 bit di Office 2010 viene eseguita senza problemi su sistemi operativi a 64 bit. Questo potrebbe in certi casi essere il giusto connubio in caso sia possibile o necessario utilizzare Windows a 64 bit, ma sia necessario utilizzare la versione a 32 bit di Office 2010.
 
Per ulteriori informazioni si vedano:

Conclusioni

Sulla base di quanto analizzato si può affermare che sia più opportuno installare sistemi operativi a 32 bit su computer con ridotte dotazioni di RAM (minori o uguali a 3 GB) e su cui verranno eseguite applicazioni a 32 bit non funzionanti in ambiente a 64 bit o su cui occorra utilizzare device per cui non siano disponibili driver a 64 bit.

Per ulteriori informazioni si vedano:

Print | posted on Friday, April 22, 2011 5:19 PM | Filed Under [ Links IT ]

Powered by:
Powered By Subtext Powered By ASP.NET